3 ottobre 2020 – Battipaglia, animalisti nel mirino delle forze dell’ordine, dell’Asl ed altri enti: esposto dell’associazione Dpa Onlus che si occupa di fornire assistenza a cani e gatti randagi inviato al prefetto di Salerno, Francesco Russo.

Da diverse settimana i volontari che assistono gli animali randagi sono stati sanzionati e sono stati invitati ad abbattere i rifugi. È successo a Battipaglia, Eboli, Capaccio, Pontecagnano ed altri centri del salernitano dove i volontari delle associazioni animaliste forniscono assistenza gratuita a cani e gatti.
 
«Da qualche settimana le associazioni animaliste ed i volontari -scrive l’avvocato del presidente dell’associazione Dpa Onlus – sono perseguitati con controlli a tappeto e delle forze dell’ordine e delle Asl che, con veri e propri blitz, si recano in strutture segnalate da anonimi, contestando illeciti amministrativi e invitando i volontari a liberarsi degli animali, smantellando cucce e tettoie di riparo e prospettando pesanti sanzioni pecuniarie».
«La vicenda ha connotati surreali se si pensa che questa associazione si è più volte battuta con gli enti affinché si effettuassero controlli nei canili convenzionati, segnalati e non a norma, dove avvengono fenomeni di maltrattamento degli animali».

Fonte: occhio di Salerno