A Bertipaglia di Maserà, in provincia di Padova, ennesima situazione di intolleranza verso gli Animali. Anche se in questo caso gli Animali, che non danno fastidio a nessuno, sembrano più un pretesto per attaccare chi li ha adottati.

Si tratta di due Cani, uno dei quali anziano salvato da un canile, che vivono in appartamento. La signora che li ha adottati viene da tempo perseguitata da individui che si dicono “disturbati” dai Pelosi. Da notare che uno di questi abita in altra via, a 500 metri di distanza! La persecuzione ha aspetti pesanti: offese, minacce dirette, anche sulla porta di casa, segnalazioni alla Polizia Locale, filmati presi di nascosto e lettere all’amministratrice del condominio.

Succede troppo spesso che persone frustrate e malevoli si sfoghino su chi non può difendersi: donne e Animali, come in questo caso. CENTOPERCENTOANIMALISTI si fa portavoce di chi non può parlare: difenderemo i Cani e chi li ospita.

Nostri militanti, nella notte tra il 27 e 28 novembre, hanno affisso sul muro del comune di Maserà e nella zona di Bertipaglia, case dei disturbatori compresi,  alcuni manifesti con le foto di Hermes e Danki, questi signori  sono quindi avvisati. Per risolvere la situazione, come è accaduto di recente in una colonia di Gatti a Baone (situazione risolta dopo il nostro intervento), non si escludono presidi in loco se le prepotenze dovessero continuare.

Il manifesto

il blitz