Dopo una breve sosta a Padova, dove  è stato accolto da un presidio di CENTOPERCENTOANIMALISTI, il circo “Americano” di Togni si trasferirà a  Verona, con il suo carico di  sofferenza e violenza, e di Animali  privati a vita della libertà.

Il circo (con Animali) infatti  non è altro che una galera, che, dietro  gli orpelli, le luci e le  musichette, nasconde la triste realtà dei poveri Animali detenuti. Purtroppo anche qui vi sarà qualche centinaio di individui  stupidi, ignoranti e insensibili che andranno a vedere lo “spettacolo”,  magari allettati dalla propaganda e dai biglietti omaggio diffusi da compiacenti radio locali.
L’uso di Animali  nei circhi è una cosa vergognosa e  appartenente ad altre epoche. Abolirlo sarà un  segno di civiltà.

Nella notte tra il 30 novembre e il 1 dicembre, militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno salutato il prossimo arrivo del Circo Americano a Verona “oscurando” alcuni manifesti promozionali giganti, con altrettanti striscioni diretti al pubblico che, pagando il biglietto, supporta il circo.

DSC08589 DSC08594 DSC08598 DSC08599