L’associazione Telefono Azzurro diffonde uno spot assurdo, nel quale si vede un soccorritore entrare in una casa in fiamme, trovare due bambini e un Cane, e salvare il Cane (quando avrebbe potuto portar fuori tutti). il messaggio è: “prima i bambini”.

Lo spot manda un messaggio falso e deviante: lo stesso che inviano autorevoli rappresentanti della chiesa cattolica, dal papa a prelati a molti religiosi: amare troppo gli Animali è peccato, perché così si amano meno gli umani. Sarà un caso che Ernesto Caffo, presidente di telefono azzurro fa parte della commissione pontificia per la tutela dei minori? 

A parte il fatto che ognuno ama chi gli pare, ma evidentemente questi religiosi hanno una disponibilità limitata di amore ed empatia: o per gli uni o per gli altri, non basta per tutti. Noi pensiamo che l’empatia cresca esercitandola: si possono aiutare gli umani e tutti gli altri Animali che ne abbiano bisogno. Una vita non ha più valore di un’altra. La scelta di chi preferisce dedicarsi a chi non ha voce, va rispettata.

E comunque, sospettiamo che dietro questo spot come dietro certi messaggi della chiesa, ci sia il medesimo scopo: assicurarsi le donazioni….