8 febbraio 2019 – Nato a Perugia nel 1939, dopo la laurea in Medicina Comastri si era specializzato in Igiene e medicina preventiva. Assistente universitario, ha ricoperto la cattedra di Scienze farmaceutiche e biochimica applicata alla Scuola di specializzazione dell’Università di Perugia. Professionalmente, ha ricoperto poi gli incarichi di primario del Laboratorio analisi dell’ospedale di Spoleto, di cui è stato anche direttore sanitario, di direttore sanitario e commissario straordinario della Asl 3. In tutta la sua professione medica è stato sempre un convinto sostenitore della sanità pubblica.

Dopo lo scioglimento del Pci era stato dirigente del Pdci. L’altra sua grande passione, insieme alla politica, era la caccia, con varie cariche assunte all’interno dell’Arci Caccia dell’Umbria. Impegnato nello sport, in particolar modo nel tiro a volo, era stato insignito della Stella di bronzo del Coni.

Fonte: TuttOggi