TREVISO, 2 febbraio 2019 –  Un furgone, che procedeva a velocità sostenuta ha insospettito gli agenti di una volante che hanno fermato il mezzo, scoprendo nel vano posteriore, cinque cuccioli di bulldog francese. Gli animali erano trasportati in condizioni igieniche pessime. Per il conducente del furgone e per l’acquirente, entrambe romeni, è scattata una denuncia per maltrattamento di animali.

Gli agenti di polizia hanno intercettato il furgone, poco dopo le 8.30 di sabato mattina in via Podgora. Il mezzo procedeva molto veloce e per questo hanno deciso di fermarlo per un ordinario controllo di polizia. All’interno c’erano sei persone che sono state fatte scendere e identificate. Alla guida c’era V.B. trentenne romeno con vari precedenti di polizia. Gli agenti gli hanno chiesto di aprire il portellone posteriore per controllare il carico e sono stati subito attirati dai guaiti che provenivano da due cassette di plastica, di quelle utilizzate per gli ortaggi, coperte di filo di ferro e sistemate in mezzo a borsoni e valigie. In quelle cassette c’erano i cinque cuccioli, di pochi mesi, provenienti dalla Romania. Le condizioni igieniche in cui sono stati trovati erano pessime, tanto che sono stati subito sottoposti a una visita veterinaria. Sono stati quindi sottoposti a sequestro penale da parte della procura e affidati al canile di Treviso.

Intanto gli agenti, con l’aiuto della polizia locale, hanno accompagnato gli occupanti del furgone in questura. Rintracciato anche l’acquirente, V.F. 25enne romeno che avrebbe dovuto ritirare i cani di lì a poco e che ha confermato di conoscere le modalità di trasporto delle bestiole. Trasportatore e acquirente sono quindi stati denunciati.

Fonte: Il Corriere del Veneto