28 SETTEMBRE 2015 – Se il cacciatore vuole trasformarsi in una verza
Cosa pensare di tre cacciatori che, per eludere un controllo, si rifugiano in mezzo a un campo di verze, si buttano per terra e per via della bella tutina grigio-verde cercano disperatamente di mimetizzarsi? Di diventare una verza? Succede in un campo della campagna veneziana.
E che dire di altri due cacciatori che per la stessa ragione (nessuna voglia di farsi controllare) raggiungono il parcheggio di un agriturismo dove avevano parcheggiato l’auto e scappano a tutta velocità? Succede nel trevigiano.
Tempi duri per i cacciatori in queste prime settimane di caccia. Le associazioni ambientaliste e animaliste ce la stanno mettendo tutta per controllare i panieri ed eventuali azioni di bracconaggio. O per rispondere alle numerose chiamate di cittadini che continuano a segnalare spari troppo vicino alle abitazioni. La sola sezione veneziana della LIPU ha impegnato in due giorni tutto il personale disponibile controllando 25 cacciatori e infliggendo 4 sanzioni per la normativa sulla caccia e 2 sulla pesca.
Fonte: Repubblica