Ha sparato senza pietà mirando alla testa.

E la uccisa sul colpo. Poi l’ha chiusa in gabbia insieme ai suoi cuccioli ancora vivi La polizia del Texas ha arrestato una donna colpevole del brutale gesto. La vittima era la sua cagnolina che aveva dato alla luce i piccoli solo una settimana prima. Dopo aver messo il corpo della madre in un gabbia accanto ai cuccioli ancora vivi e disperati, li ha abbandonati sul ciglio di una strada. E’ stato solo grazie ad un autista di scuolabus che ha visto la testa insanguinata della povera cagna, che i piccoli sono stati salvati e affidati ai volontari animalisti. Le forze dell’ordine sono state messe sulla strada giusta per scoprire il colpevole dopo una segnalazione anonima.

Tammy Green Douglas, l’assassina, ha ammesso di aver sparato al suo cane. Il motivo? Si commenta da solo: dopo il parto era diventata un po’ aggressiva. La donna è uscita su cauzione. Ma presto sarà processata. E, diversamente da quel che accade in Italia per reati del genere, sarà condannata. Gli americani si sono già mobilitati. Sul web gira la petizione popolare per chiedere il massimo della pena.

Fonte: il Mattino di Napoli