La vittima è Maurizio Gabelli. Dalle prime testimonianze, sembra sia scivolato e abbia fatto partire un colpo letale dal suo fucile
5 gennaio  2018 – É stata una battuta di caccia tragica quella a cui hanno preso parte un gruppo di cacciatori nella giornata di giovedì 4 dicembre. Durante la caccia al cinghiale Maurizio Gabelli, 61enne di Ghiare di Berceto, ha perso la vita. Era una giornata tranquilla e soleggiata, fino a quando un colpo di fucile ha scosso il gruppo di amici che si trovavano nella zona di Scanzo, nel comune di Terenzo. Il colpo non era indirizzato verso un animale, dato che era stato appena abbattuto da Gabelli, e gli altri cacciatori, che si sono accorti subito che qualcosa non andava, hanno iniziato a chiamare l’amico al cellulare che, tuttavia, non rispondeva. Arrivati in zona, il 61enne era riversato a terra, a nulla sono valsi neanche gli interventi disperati degli uomini del 118 e dei volontari della Croce Rossa di Berceto. Secondo le prime testimonianza, la vittima sarebbe scivolata sul terreno bagnato, facendo partire un colpo letale che lo avrebbe colpito al petto. Sul fatto indagano i Carabinieri di Calestano.
Fonte: Parma Report