Sinergia Animalista vs la corsa dei Buoi di Asigliano

“San Vittore vi avrà fatti uscire dalla peste, ma non dal Medioevo”, recita uno degli striscioni esibiti da Sinergia Animalista (AVI, Fronte Animalista, Centopercentoanimalisti, in occasione della tradizionale Corsa dei Buoi di Asigliano Vercellese. La contestazione, iniziata nel piccolo comune piemontese nel 2015, non accenna ad indebolirsi, al contrario sembra crescere l’insofferenza verso la manifestazione religiosa, che consiste in una gara tra carri, trainati da buoi spronati a suon di bastonate sino all’arrivo.

I manifestanti, provenienti da diverse cittá del Nord Italia, hanno protestato per le condizioni di stress innaturale, nonché per i maltrattamenti che gli animali sono costretti a subire in nome di un evento folkloristico decisamente anacronistico. Sono sempre di più le città che scelgono di abbandonare le vecchie usanze per alternative più dignitose ed etiche, sarebbe auspicabile che anche Asigliano procedesse in questa direzione, o vuole rischiare di rimanere ancorata alla superstizione dei secoli bui, come gli animalisti insinuano?

Foto: Bruno Stivicevic

Leggi Anche

letame alla sede del parco Pineta (Como) – blitz in difesa dei Cinghiali

Il presidente del Parco Pineta di Venegono (Varese). Mario Clerici, in diverse interviste cerca di …