Il sindaco si spara ad una gamba, ricoverato in ospedale
La disavventura di Gianmaria Giraudini, sindaco di Villa Carcina: a caccia con un amico, si spara (da solo) ad una gamba a causa di un brusco movimento del suo cane. Ricoverato in ospedale a Gardone Valtrompia

Redazione 16 Ottobre 2014

C’è chi la chiamerebbe sfortuna, e chi userebbe invece una parola meno elegante. Una salto improvviso del cane da caccia, il fucile che sfugge di mano al padrone e cade per terra, un colpo già in canna che viene sparato, con una gamba centrata in pieno e poi sottoposta a un’urgente operazione chirurgica.

E’ successo a Gianmaria Giraudini, il sindaco di Villa Carcina, nel mentre di un lunedì di caccia che sembrava uguale agli altri: insieme ad un amico, che lo ha immediatamente soccorso, prima di essere accompagnato in ospedale a Gardone Valtrompia.

Dove è stato ricoverato, e immediatamente operato, nel reparto di ortopedia. Il colpo ha causato una grave frattura al perone, con tanto di ingessatura obbligata a seguito dell’intervento. Il sindaco è ancora in ospedale per tutti gli accertamenti del caso.

Fonte: Brescia Today