PORTO TOLLE – Era a bordo di un barchino con altri due cacciatori: sono stati sbalzati in acqua e dopo pochi minuti è annegato. Verso mezzogiorno, nelle acque gelide del Po di Scirocco, ha perso la vita un cacciatore 53enne di Rimini, mentre i due amici, entrambi di Tolle, sono riusciti miracolosamente a salvarsi nuotando sino a riva. I soccorsi sono stati veloci da parte di una coppia di cacciatori che si trovavano nelle vicinanze con un altro barchino, ma per il riminese non c’è stato nulla da fare

L’incidente è avvenuto mentre nella zona, a ridosso della ex centrale Enel di Polesine Camerini, c’era una fitta nebbia. Le cause dell’incidente avvenuto al termine di una battuta di caccia nella laguna di Barbamarco sono da determinare: scarsa visibilità; onda che ha mandato fuori giri il motore del barchino facendogli compiere uno scarto improvviso; lo scontro con gli scogli della diga in sassi a valle della centrale sono alcune ipotesi.

Fonte: Il Gazzettino