Sequestro sanitario, a Borgetto, di 70 bovini allevati allo stato brado e “potenzialmente pericolosi” per la salute dei consumatori. Lo hanno eseguito i carabinieri del Nas di Palermo insieme ai militari della compagnia di Partinico e con il supporto del personale specializzato dell’Asp.

L’operazione è stata effettuata in un’area geografica particolarmente impervia ed è servito l’intervento degli elicotteri per individuare, dall’alto, i numerosi capi di bestiame: lasciati liberi sul territorio, al fine di sottrarli ai controlli ufficiali, avrebbero costituito un potenziale pericolo per la salute dei consumatori se immessi nel mercato prima dei necessari e previsti controlli veterinari.

L’intervento congiunto ha permesso di risalire ad un allevatore del luogo che è stato multato per 55 mila euro dopo che è stato accertato come alcuni capi fossero completamente sprovvisti di marchi auricolari e mai controllati. Altri, invece, alternativamente identificabili con marchio o bolo endoruminale. L’intero allevamento è stato sottoposto a vincolo sanitario al fine di consentire le importanti operazioni di profilassi da parte dei veterinari dell’Asp.

Fonte: Repubblica