L’onestà intellettuale del Movimento che rappresento, non è mai stata messa in discussione, tanto per avvalorarla, colgo occasione per fare le scuse ufficiali al presidente di ENPA Treviso, Adriano de Stefano e rispettivi volontari. Tempo fa il Movimento che rappresento contestò il trasferimento dei cani del canile di Musile di Piave, da  sempre sono contrario allo stress che possono subire i Cani per questo tipo di azioni, tuttavia, alla luce dei fatti emersi dopo, tale azione fu fatta a fin di bene, come dimostra l’articolo della Nuova Venezia di oggi 4 agosto.

Purtroppo mi ero fidato di una una persona, quindi la colpa è solo mia e me ne prendo la responsabilità. Ovviamente questa persona è stata cacciata, da quasi un anno, dal nostro Movimento. I Cani ora stanno bene, questo conta più di ogni diatriba o errore di percorso, invito Adriano De Stefano e i suoi volontari ad accettare le mie scuse.

Vi anticipo che entro  fine anno, dovrò fare sicuramente fare altre scuse, non agli Animalisti, a una persona che ho ingiustamente contestato. Anche in quel caso ho agito in buona fede. Con carte alla mano e prove inconfutabili smaschererò una delle pagine più tristi dell’animalismo di profe$$ione.

Paolo Mocavero

Responsabile Movimento Centopercentoanimalisti

cliccate sull’immagine per leggere l’articolo della Nuova Venezia