11 marzo 2019 – Voleva scattarsi un selfe nella gabbia di un giaguaro, ma è stata aggredita e ferita dall’animale. E’ successo nello Wildlife World Zoo di Phoenix (Az), negli Stati Uniti. Una visitatrice non ha retto alla tentazione di farsi unafoto estrema con l’animale: ha scavalcato la barriera di sicurezza e si è avvicinata al felino, sprezzante del pericolo che correva in quel momento.

E, infatti, il giaguaro non si è fatto pregare: appena ha scorto la donna, ha saltato la recinzione e si è scagliato contro la sventurata, ferendola sulle braccia con i suoi possenti artigli. A salvare l’incauta signora, è stato un altro visitatore del bioparco, Adam Wilkerson: il giovane ha sentito le grida di aiuto ed è corso insieme a sua madre verso la gabbia dell’animale.

Qui, si è trovato davanti alla terribile scena: la donna cercava di sventare i colpi della belva con le braccia, urlando e indietreggiando. Per liberarla, la madre del giovane ha scagliato una bottiglia d’acqua contro il felino, distraendolo quel tanto che bastava per poter permettere al figlio di afferrare la donna e tirarla fuori.

Il direttore dello zooMickey Ollson, ha biasimato pesantemente l’azione commessa dalla donna. Ha ricordato che già a gennaio un bambino aveva attraversato la recinzione dei rinoceronti riportando gravi fratture. Mentre un altro uomo, ignorando anch’egli il divieto di avvicinarsi agli animali, aveva saltato la barriera che lo separava sempre da un giaguaro, per farsi un selfie estremo, ed era stato attaccato dall’animale.

Il direttore dello zoo assicura comunque che l’animale non sarà abbattuto. L’errore, in questo caso, non è stato del felino, ma della donna che ha incoscientemente deciso di sfidare la morte per appagare un capriccio che sta diventando di moda in questi tempi: farsi selfie estremi. Il dirigente ha voluto così rassicurare gli animalisti che temevano per la vita dell’animale.

Fonte: fidelityhouse