LOREGGIA. Stanco del cagnolino del figlio della vicina di casa, prima lo fa sbranare dal suo pastore tedesco e poi lo finisce a bastonate. Rocky, il meticcio di 4 anni, è stato trovato morto in una pozza di sangue vicino al cancello di casa, in via Carpane a Loreggiola.

Da una prima ricostruzione sarebbe stato prima azzannato dal pastore e poi probabilmente preso a bastonate sul ventre. Sulla vicenda indagano i vigili urbani e i veterinari Usl 15, che nei prossimi giorni eseguiranno l’autopsia sulla bestiola. Rocky era il fedele amico di un 13enne straniero. La mamma glielo aveva regalato dopo la separazione dal marito. Per il 13enne era il più grande compagno di giochi e avventure. Nella notte tra mercoledì e giovedì il meticcio, un incrocio pechinese, era riuscito a scavalcare il cancelletto finendo nel giardino del vicino, un 63enne in pensione. «Era l’una di notte quando il mio cane ha iniziato ad abbaiare», racconta una vicina, «mi sono spaventata perché di solito è tranquillo. Ieri mattina, quando siamo usciti, abbiamo visto il cagnolino morto in strada».

Giaceva accanto al cancello del pensionato. «Tempo fa aveva picchiato anche il mio cane rischiando di fargli perdere un occhio», continua la donna che all’epoca aveva denunciato il 63enne. «Il padroncino non sa ancora che Rocky è morto. Nessuno ha trovato ancora il coraggio di dirglielo: per lui sarebbe un dolore insopportabile». Ieri mattina all’arrivo dei vigili e della veterinaria, il pensionato si sarebbe difeso dicendo che era stato solo il suo cane: i segni dei morsi sul collo del bastardino erano evidenti, però la tremenda botta alla pancia suscita non pochi dubbi. Ora a stabilire la causa della morte sarà l’autopsia, mentre da parte dei proprietari già nei prossimi giorni scatterà la denuncia per maltrattamenti contro il pensionato.

 

Fonte: il Mattino di Padova

 

R.I.P. Rocky

Rocky