Negli ultimi anni il “protagonismo” nell’Animalismo è cresciuto in maniera spropositata, qualsiasi coglione si è ritenuto all’altezza di creare una sigla Animalista o una pagina sulla questione, nel tempo ne ho conosciuti diversi, anche da vicino, il vigliacco Veneziano (Mauro Fantinato) rimane il più infame di tutti, gli hanno ucciso il Cane sotto il naso, conosceva il bastardo (vecchio) che gliel’ha ucciso, ed ha chiamato me per dargli una mano, nella sua pagina di azioni fake che si bevono i boccaloni della rete, si vanta di essere l’incredibile Hulk, in realtà rimane un uomo di merda con le palle d’argilla, tanto prima o poi lo incontrerò. Tuttavia, non è questo il problema, ognuno può fare quello che vuole purché non sputtani la lotta, e ultimamente ce ne sono diversi che la stanno compromettendo.

La funzione degli Animalisti è cercare di contrastare con ogni mezzo gli aguzzini, non di farli sentire persone che fanno “lavori” sporchi di sangue per necessità. I macellai, i vivisettori (sperimentazione Animale un cazzo, bastardi ipocriti), i circensi, i pellicciai, gli allevatori, i cacciatori, devono avere una paura folle quando incontrano un Animalista sulla loro strada, almeno nella zona gestita da Centopercentoanimalisti è così, ne sanno qualcosa soprattutto i ragazzini che hanno ucciso il povero Pollo a calci, un foglio di via non è per sempre…

Certo che lottare con determinazione, senza ricami o buone maniere, non fa vendere tessere, non fa ottenere donazioni. Le grosse sigle e coloro che le imitano, hanno tutto l’interesse di non cambiare le cose, fateci caso, quando un Animale viene salvato per miracolo, tutti fanno a gara per le raccogliere fondi, più gli Animali staranno nella merda, più questi infami si riempiranno le tasche, del resto è la stessa logica delle multinazionali farmaceutiche, più malati, più “ricerca”, più medicinali da vendere….

Chi mi conosce sa bene che sono sempre stato contro le unioni Animaliste, per non sputtanarmi lo stile del Movimento che rappresento, ora che alcune cose sono cambiate all’interno di altri gruppi, penso sia giunta l’ora di prendere tutti insieme in mano la situazione, prima che pagliacci e mascherate di piazza seppelliscano per sempre gli Animali e i nostri obiettivi.

Paolo Mocavero

Movimento Centopercentoanimalisti