Molti giudicano il nostri metodi spartani, dicono che siamo violenti, dicono che con i nostri metodi non arriveremo mai da nessuna parte, di fatto questi sono i fatti reali e concreti di oggivenerdì 26 febbraio 2016 riguardanti lo sfratto della Signora Adriana, suo Marito e i suoi Cani.

Ore 14.04 Il nostro Leader Paolo Mocavero annuncia sulla sua bacheca personale Facebook che i ricorsi dell’avvocato Marco Cinetto sono stati respinti, quindi come stabilito, la Signora Adriana il 27 febbraio  verrà sfrattata da casa insieme ai suoi amici Pelosi.

Ore 14.10 I militanti di Centopercentoanimalisti vengono invitati alla mobilitazione prevista sabato 27 febbraio alle ore 8.00 davanti alla casa di Adriana

Ore 14.20 tutti i militanti disponibili confermano la loro presenza

Ore 16.38 un dirigente della Questura di Venezia contatta il nostro Leader comunicando che è stato deciso un ulteriore rinvio dello sfratto fissato per il 21 aprile 2016

Ore 16.40 il nostro Leader contatta Adriana che cade dalle nuvole, non le avevano ancora comunicato nulla. Successivamente Adriana contatterà i dirigenti della Questura di Venezia che le confermeranno il rinvio

Ore 16.42 il nostro Leader contatta l’avvocato Marco Cinetto, anche lui non sapeva nulla.

La Signora Adriana, suo Marito e i suoi amati Animali avranno circa un paio di mesi per riorganizzarsi. Per il resto, a buon intenditore poche parole, il risultato per ora è stato ottenuto.