Un gesto estremo ha sconvolto il pomeriggio di Pasqua a Carpesica di Vittorio Veneto: verso le 18 Giulio Milacic, di 17 anni, operaio meccanico alla Ormet di Colle Umberto, ha preso il fucile, regolarmente detenuto del padre Stefano, cacciatore, e si è sparato. Un colpo al collo, fatale, nel giardino di casa. Nei post su Instagram, dove metteva quasi quotidianamente frasi, poesie e foto, Giulio Milacic contava circa 26mila followers. Proprio su Instagram due giorni fa, alla vigilia di Pasqua, aveva pubblicato una frase che in qualche modo si è rivelata premonitrice: «Dovete preoccuparvi quando qualcuno smette di parlarvi. Le parole si sopportano, i silenzi no»

 

Fonte: Il Messaggero