6 aprile 2017 – Valerio Vassallo, l’animalista d’assalto diventato famoso per le sue campagne vegane, è comparso ieri mattina in tribunale a Biella. Davanti al gip Anna Ferretti era fissata l’udienza preliminare del processo che lo vede imputato di stalking nei confronti della sua ex convivente e compagna di lotte «veg». Difeso dall’avvocato Alessandra Guarini, Vassallo ha chiesto il giudizio abbreviato ed il prossimo 28 giugno si tornerà in aula. Nel corso di quell’udienza l’imputato si sottoporrà di sua iniziativa ad interrogatorio.

La ex, Giulia Airoli, rappresentata dall’avvocato Andrea Delmastro, ha deciso di costituirsi parte civile. Valerio Vassallo, per questa vicenda, era stato arrestato lo scorso settembre dopo che a denunciarlo in Procura era stata proprio la donna. Dopo una settimana di carcere il giudice delle indagini preliminari aveva accolto l’istanza della difesa attenuando prima la misura cautelare con gli arresti domiciliari, e poi revocandola del tutto. Da uomo libero Valerio Vassallo, ancora molto provato nel fisico, è tornato a occuparsi del movimento Meta – recentemente è stato eletto presidente – e da una settimana è diventato anche uno dei volti del programma in onda su Rai 2, in seconda serata il lunedì sera, «Animali come noi», condotto da Giulia Innocenzi.

Fonte: La Stampa