Ci vediamo costretti a fare questo comunicato per chiarire alcune cose, soprattutto per rispetto nei confronti degli attivisti di META. Da nove anni Centopercentoanimalisti organizza un presidio contro il palio delle Oche di Lacchiarella. A questo presidio, che si terrà domenica 13 ottobre, parteciperanno altre sigle Animaliste in sinergia per un unico obiettivo.

Il META ha organizzato, molto tempo dopo di noi, nello stesso giorno un altro presidio a Lacchiarella accusandoci di non volerli al nostro. Prima di tutto contro gli attivisti del META non abbiamo nulla in contrario,  sono e sarebbero stati i benvenuti, quindi dire che non li vogliamo è falso!

Questo il messaggio apparso nella bacheca del Meta 

NOI di Centopercentoanimalisti NON vogliamo associare il nostro nome a Valerio Vassallo presidente del META, per un motivo molto semplice. Vassallo è stato condannato per stalking ANCHE in APPELLO ad un anno e sei mesi di reclusione. Riteniamo lo stalking uno dei reati più schifosi e infami che un uomo possa compiere nei confronti delle Donne, questo è l’unico motivo!

Chiariamo anche che fino al terzo grado di giudizio nessuno è colpevole, quindi se in cassazione Valerio Vassallo venisse assolto faremo le nostre scuse ufficiali, ma fino a quando la sua posizione giudiziaria per quel reato infame non verrà definitivamente chiarita in Cassazione, noi prendiamo e prenderemo  sempre le distanze da lui. 

Infine, se al nostro presidio NON vogliamo loghi del META è solo perché questa associazione è rappresentata da Vassallo, QUESTO e SOLO questo è il motivo! Ribadiamo che siamo stati costretti a fare questo comunicato per rispetto nei confronti degli attivisti del META che riteniamo essere valide persone.

E dato che qualcuno mette in dubbio che Valerio Vassallo è stato condannato (vergognatevi 😉 ) publichiamo tutta la sua storia, a partire dall’ultimo processo 

La conferma in appello

LA STAMPA La corte d’Appello di Torino ha confermato la condanna a un anno e sei mesi per l- ‘animalista biellese Valerio Vassallo, accusato di stalking nei confronti della fidanzata.