Domenica 23 dicembre, dalle 17 alle 19 circa, Militanti del Movimento Centopercentoanimalisti hanno duramente contestato il circo di Armando Orfei attendato a Padova in via Longhin. Come prevedibile, sono stati numerosi e molto accesi i vari scambi di parole tra i Militanti e i pochi spettatori, una trentina circa del primo spettacolo, molti di meno, una decina, quelli del secondo. Da segnalare un circense che per tutta la durata del presidio si è posizionato di fronte ai Militanti con un cartello fatto in casa, dove non si leggeva niente. 

Tra fumogeni, cori di scherno e lanci di carta igienica, ha avuto la peggio un automobilista che, pensando di fare lo spiritoso transitando dalla zona destinata al presidio, si è visto arrivare dal retro un fumogeno che ha colpito la sua auto, tuttavia, il fenomeno invece di fermarsi, ha preferito accelerare…

Erano tre anni che un circo con Animali non si attendava a Padova, i circensi sanno bene che in città il nostro Movimento è tra i più agguerriti della galassia Animalista, a confermare il tutto, nessun cartellone pubblicitario circense è stato “avvistato” sui pali della luce.

Al ritorno due Militanti, Giusy ed Emanulele, hanno trovato sulla strada un Micio con una fortissima congiuntivite, un Gatto che molto probabilmente è stato abbandonato da un infame che non voleva curarlo, il Micione infatti, si è fatto raccogliere senza problemi, il suo pelo molto curato a dimostrazione che si tratta di un Gatto casalingo. Ora Gastone, questo è il nome che gli abbiamo dato,  è in cura presso un Gattile del Nord Italia monitorato da altri due Miltanti, Garbriele e Stella. La sorte ha voluto che in quel preciso istante passassero per la sua strada, due Animalisti che l’hanno preso in braccio. 

Gastone il Micione salvato