Domenica 27 dicembre una quindicina di Militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno tenuto un presidio contro il circo di Praga, attendato presso lo Stadio Euganeo di Padova. Notevole lo schieramento di Polizia e Carabinieri (oltre 30 agenti tra cui Digos e vari reparti Mobile), scarsi invece gli spettatori: una sessantina nel primo spettacolo e una quarantina nel secondo, a confermare quanto il circo con Animali sia sgradito a Padova. Ricordiamo che il Praga è tra i circhi inquisiti dalla Magistratura per aver introdotto e sfruttato migranti irregolari tra il personale dipendente.

Ad un certo punto, i circensi hanno piazzato un furgone tra i militanti e il luogo di passaggio della gente, la pronta la reazione dei CENTOPERCENTO li ha convinti a spostarlo dopo pochi minuti. Oltre ai cori, i circensi e pubblico sono stati omaggiati con lanci di rotoli di carta igienica, simbolici. Particolare pena ha dato ai militanti vedere alcuni Animali, tra cui un povero Yak e una Zebra (Animale africano!) chiusi in un recinto, immersi nella nebbia con temperatura prossima allo zero.

Come abbiamo già scritto, oltre all’ignoranza e insensibilità degli spettatori deprechiamo la scelta del sindaco Bitonci, di concedere lo spazio per l’attendamento a questa prigione ambulante, causa di sofferenza per tanti Animali.

1 3 4 5 6 7 8 9