22 luglio 2018 – Un pensionato ha ucciso un gabbiano afferrandolo per le gambe e schiantandolo contro un muro dopo che gli aveva rubato una delle sue patatine dal piatto. L’orribile gesto di crudeltà sugli animali è avvenuto sul lungomare di Weston-super-Mare, in Inghilterra. E come se non bastasse, il tutto è avvenuto di fronte a molti bambini scoppiati in lacrime.

A raccontare ai media l’accaduto è Rachael, una donna che gestisce il negozio Luigi’s Sweet and Rock, che ha anche scattato una foto all’animale morto per poi pubblicarla online raccontando l’accaduto.

«Ho visto un gabbiano gridare e poi prendere una patatina dal piatto di un uomo. All’improvviso lui l’ha afferrato per le zampe e lo ha scagliato contro il muro– racconta Rachel –. Ho sentito tutte le mamme dire, “perché l’hai fatto di fronte a mio figlio?”. E lui ha risposto “E’ un parassita, dovresti insegnare ai tuoi figli come si trattano gli animali nocivi”». 

Secondo quanto raccontato dai presenti, molti bambini sono scoppiati in lacrime dopo aver assistito a una scena così sconvolgente. 

Nonostante la violenza con cui è stato scagliato contro il muro, Rachel ha detto che il gabbiano non è morto all’istante e ha avuto degli spasmi quando si è avvicinata. «Potevamo vedere i suoi occhi contrarsi – racconta la donna – . Per fortuna è arrivato un passante e l’ho portato dal veterinario: i gabbiani sono un problema, ma uccidere un gabbiano del genere è semplicemente sbagliato». 

Un portavoce della RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals) ha dichiarato: «Questo è un incidente scioccante e un modo assolutamente inaccettabile di trattare un animale, deve essere stato molto sconvolgente per i testimoni dell’attacco. Siamo grati ai membri del pubblico che sono riusciti a portare questo gabbiano da un veterinario, così non ha dovuto soffrire ulteriormente».  La Rspca ha lanciato un appello ai presenti a individuare l’uomo, di circa 70 anni, che in quel momento aveva pantaloncini rosa, una camicia a quadretti blu e sandali marroni. «È un reato uccidere o ferire un gabbiano ai sensi della Wildlife and Countryside Act 1981». 

Fonte: la Stampa