Troppa gente, che abita in appartamento, vuole tenere un Cane anche quando non è in grado di  soddisfarne le esigenze più elementari. E’ diffusa la pessima abitudine di tenere il Cane  su un terrazzino. Che il Cane possa uscire quando vuole, è bene; ma lasciarlo per ore è inaccettabile. Soprattutto  nei periodi caldi, quando il sole batte e pavimento e  mura fanno l’effetto forno, arrivando a temperature eccessive .

A Piove di Sacco, in via Falcone (quartiere  Sant’Anna), un bassotto  viene lasciato  solo e legato con una corda  alla ringhiera, per tutto il tempo che i detentori sono  fuori casa, il che significa per molte ore. Il terrazzo  al mattino è in pieno sole, a parte una cuccia caldissima, non c’è nessun riparo all’ombra; le persiane sono chiuse. Vicino al  cucciolo c’è una gabbia con dentro un altro sfortunato Animale (forse Coniglio o  Porcellino d’India), coperta con un asciugamano ma sotto il sole, come il Cane.

Non è certo  questo il modo di tenere Animali. Ricevuta la segnalazione, i nostri militanti hanno monitorato la situazione  e, nella notte tra l’11 e il 12 giugno, hanno affisso all’entrata del condominio decine di locandine con l’immagine del povero cane legato alla corda esposto al sole.

Un avvertimento per i responsabili:  gli Animali siano tenuti in modo corretto, altrimenti seguiranno azioni più incisive da parte nostra.

Il filmato del povero cane

La locandina

locandina

 

Il blitz notturno…

Piove di sacco (1) Piove di sacco (2) Piove di sacco (3)