15 maggio 2020 – gli ambientalisti del Fridays for Future Italia hanno bombardato di mail alcuni parlamentari Europei tra cui una nostra vecchia conoscenza, il cacciatore Pietro Fiocchi che ha dato diverse risposte, tipo “appena posso vado a sparare un animale pensando a voi” (!) questo è un parlamentare Europeo, rendiamoci conto! Riportiamo una parte del loro comunicato e relativi Screenshot dei vari messaggi del cacciatore Fiocchi, chissà perché non ci stupiamo delle risposte del “grande ambientalista cacciatore”.

 

15 maggio 2020 – comunicato di Fridays for Future Italia. Una settimana fa abbiamo lanciato un grande mail bombing su parlamentari ed europarlamentari per chiedere una ricostruzione improntata alla riconversione ecologica. Abbiamo scritto a più di 1000 dei nostri rappresentanti, spedendo in totale oltre 675.000 email. In diversi ci stanno rispondendo, alcuni in maniera particolarmente… Accanita. Qualcuno dice di vergognarci e minaccia di denunciarci alla polizia postale.Qualcuno ci assicura che “appena posso vado a sparare un animale pensando a voi“, ci augura le  peggiori sciagure dell’universo (ad esempio “un controllo dell’Agenzia delle Entrate”) e dichiara che più insistiamo e più lui inquina, dando grande esempio di maturità di fronte ai cittadini che rappresenta. Che volesse solo scherzare? Qualcuno ci ha risposto più seriamente e ha rivendicato i risultati ottenuti con il nuovo decreto, o ha ribadito la sua sensibilità al tema. C’è una grande differenza tra queste diverse risposte? Finora, nessuno dei partiti italiani – né al governo, né all’opposizione – ha dimostrato di aver compreso la portata epocale della sfida davanti alla quale ci troviamo. Nessuno ha avuto l’ardire di combattere per una seria politica di riduzione delle emissioni, di lottare per un vero ritorno al futuro. Abbiamo riso agli insulti e apprezzato la buona volontà – e così quella di altri deputati, come gli On. Fioramonti e Muroni, che da tempo hanno dichiarato di sostenere la nostra campagna – ma vogliamo che essa si concretizzi in serie misure per la riconversione ecologica del paese – misure dalle quali, nonostante alcuni segnali incoraggianti, siamo ancora lontanissimi. Le mail finora arrivateci sono state spedite dall’europarlamentare Pietro Fiocchi e dai Senatori della Repubblica Massimo Mallegni, Maria Rizzotti, Francesco Mollame, Gianmarco Corbetta, Daniele Manca e Roberto Rampi.

Qui le risposte del cacciatore Pietro Fiocchi deputato al parlamento Europeo per Fratelli d’Italia