PRECISAZIONE DA PARTE NOSTRA (PURTROPPO NON TUTTI SANNO LEGGERE BENE) QUESTO ARTICOLO E’ STATO PUBBLICATO SUL NOSTRO SITO (CENTOPERCENTOANIMALISTI) PER DENUNCIARE QUESTA VERGOGNA! SIGNORI CHE VOGLIONO SALVARE ANIMALI DA SERIE A E NE CONDANNANO ALTRI AL FORNO! CENTOPERCENTOANIMALISTI DENUNCIA DA SEMPRE QUESTE SCHIFEZZE!

 

Articolo del Gazzettino di Vicenza 19 novembre 2013

SANTORSO – (va.ba.) Con la pubblicazione del sito ufficiale, www.canpodanno.it, si aprono le iscrizioni al primo CANpodanno d’Italia, il cenone di S. Silvestro dedicato a cani e padroni, che si terrà presso l’Oasi Rossi di Santorso. Le sezioni del nuovo sito permettono oggi di scoprire quelle che saranno le attività e il programma generale della serata: un continuo alternarsi di iniziative dedicate a umani e non, che si svolgeranno nei locali interni e nel meraviglioso parco dell’Oasi Rossi.

L’iniziativa ha uno sfondo benefico: l’associazione culturale CityMugs, organizzatrice della serata, ha scelto di affiancarsi a tre progetti a cui andrà parte del ricavato della serata. Innanzitutto pensando all’ambito locale, CityMugs ha scelto l’Oasi Rossi, oltre che per i suoi bellissimi spazi, anche perché è gestita dall’associazione Nuovi Orizzonti che si dedica alle persone con disagi psichiatrici o con disabilità e si occupa del loro inserimento nel mondo del lavoro. Il catering ed il servizio al tavolo del CANpodanno saranno gestite dall’associazione Nuovi Orizzonti stessa.

Locale anche l’ambito di beneficenza per gli animali: CityMugs devolverà parte del ricavato all’ENPA sez. Thiene/Schio per l’acquisto di beni di prima necessità per i cani in canile o per i randagi. Missionland è il terzo progetto associato al CANpodanno e devolverà il ricavato nell’ambito della depurazione acque nei paesi in via di sviluppo. Ma l’anima del CANpodanno resta comunque la festa: chi ha un cane, infatti, lo sa, il 31 dicembre è una data critica a causa di botti, petardi, feste e schiamazzi fino a tarda notte. Ciò che per noi umani è sinonimo di divertimento ed allegria, per i nostri amici a quattro zampe può essere spaventoso e stressante. Per questo i padroni più responsabili rinunciano a festeggiare l’arrivo del nuovo anno per non lasciare da soli i propri cani.

 

Il menù della cena

5cena