Un gruppo di sub nell’isola di Kokoya, in Indonesia, ha scoperto sott’acqua due esemplari, forse madre e figlio, tenuti in gabbie separate, di mammiferi marini piuttosto rari chiamati localmente dugonghi, o “mucche del mare”.  L’esemplare più giovane era libero nel recinto, mentre l’altro era legato alla coda con una corda. Un pescatore locale li teneva prigionieri per mostrarli ai turisti. Grazie alle immagini diffuse sui social network, le autorità per la salvaguardia della fauna sono intervenute per liberare i grandi pesci, che sono peraltro una specie protetta. Non sono i soli animali tenuti in cattività per il beneficio di un certo turismo

Fonte. Repubblica