VIAREGGIO 08 aprile 2016 . Vendeva telline lungo il canale Burlamacca, abusivamente. Per questo è stato multato dagli uomini della Capitaneria di porto e dell’azienda sanitaria locale che lo hanno sorpreso con circa otto chili di arselle, raccolte dentro un contenitore, pronte ad essere commercializzate.

Il prodotto è stato sottoposto a sequestro amministrativo e successivamente rigettato in mare; al venditore abusivo è stata elevata una sanzione amministrativa di circa duemila euro.

Il pescatore ha sfidato i controlli: nonostante il divieto di pesca, detenzione e commercializzazione delle telline nel mese di aprile (diivieto stabilito per legge al fine di favorire il ripopolamento ittico), tra coloro che stavano vendendo merce lungo il canale c’era anche lui. Con sé, come detto, aveva oltre otto chili di telline. Va ricordato che il divieto per il periodo di fermo è applicabile solo alla pesca professionale; i pescatori sportivi, però, oltre a rispettare il limite massimo di catture di cinque chili giornalieri (tale quota non incide sullo sforzo di pesca), non possono commercializzare quanto pescato.

 

Fonte: Il Tirreno