Nel tardo pomeriggio del 19 dicembre, nei social network girava una notizia che ha dell’incredibile. A Gerenzano (Varese) in via Montello, un Pastore Maremmano era stato lasciato tra incuria e abbandono dai proprietari partiti da circa una ventina di giorni per le vacanze. Il Cane vive all’aperto senza un riparo visibile e le temperature di questi giorni sfiorano i 2 gradi, senza acqua e cibo dato che il distributore automatico per le crocchette è inceppato (!).

I vicini di casa in questi giorni si sono attivati per sfamare la bestiola, è stato riferito ai nostri attivisti che in presenza dei proprietari il cane vive rinchiuso sempre in una sorta di corridoio che funge da box sempre in completo e totale isolamento.

La triste storia è giunta ad alcuni Militanti locali di Centopercentoanimalisti che si sono recati sul posto verso le 20 di lunedì 19 dicembre ed hanno chiamato subito l’autorità competente, il centralinista dichiarava che la Polizia Locale e i carabinieri erano intervenuti nella mattinata e che si stavano organizzando per risolvere la situazione. Nonostante tutto, sul posto è intervenuta ugualmente una pattuglia dei carabinieri di Uboldo, gli Agenti raccoglievano le testimonianze dei Militanti. Il povero cane appariva molto timoroso e spaventato.

Siamo fiduciosi, siamo convinti che nelle prossime ore la situazione si risolverà.

Tuttavia, il comportamento vergognoso dei proprietari non c’è piaciuto, quindi nella notte tra il 19 e 20 dicembre è scattato in blitz. Sul cancello della villetta sono stati attaccati manifesti di Liberazione Animale e uno striscione diretto ai proprietari, inoltre gli Attivisti hanno portato delle crocchette graditissime da “Flik” (questo il suo nome) divorate in pochi minuti dal povero Maremmano.

via-montello-gerenzano-varese-1 via-montello-gerenzano-varese-2 via-montello-gerenzano-varese-4 via-montello-gerenzano-varese-5

via-montello-gerenzano-varese-3