La corte di appello di Milano quinta sezione penale, ha dichiarato di non doversi procedere nei confronti degli imputati Paolo Mocavero (Centopercentoanimalisti) e Roberto Serafin (Fronte Animalista) per i reati estinti per intervenuta prescrizione.

La denuncia era stata presentata dalla multinazionale Harlan di Correzzana (MB). I fatti risalgono al febbraio 2012, in piena campagna per salvare i Macachi destinati alla sperimentazione, i due Animalisti entrarono in pieno giorno nei laboratori Harlan e furono processati per violenza privata in concorso con minaccia alle persone. In primo grado, in data 9 febbraio 2019 i due erano stati condannati dal tribunale di Monza rispettivamente, Roberto Serafin ad un mese e dieci giorni e Paolo Mocavero a due mesi di reclusione. I due attivisti sono stati difesi dall’Avvocato Marco Cinetto del foro di Padova.

Il leader di Centopercentoanimalisti ha così commentato “in primo grado eravamo stati condannati a giorni di reclusione, in appello tutto si è concluso con un nulla di fatto. Questa bella notizia la dedichiamo ai poveri Macachi che erano rinchiusi a Correzzana e quelli attualmente seviziati a Parma, che ora come ora hanno bisogno del sostegno di tutti gli Animalisti d’Italia”.