A Castelbaldo (Padova) la signora Emma Bertolaso ha creato e gestisce da anni un rifugio per Cani e Gatti. Lo fa a proprie spese e con il proprio tempo, spesso osteggiata dall’ente locale e boicottata da altre associazioni.

Noi l’abbiamo sostenuta più volte in varie maniere. Secondo quanto lei stessa testimonia, la mattina del 26 maggio due Carabinieri accompagnati da alcune persone molto eleganti, che non si sono presentate ma hanno affermato di essere veterinari, sono entrati a forza nel rifugio, senza mostrare alcun mandato.

La Bertolaso è stata spintonata con violenza, e i sedicenti veterinari hanno girato un video.

Verso sera, tre militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI si sono recati sul posto, ed hanno trovato l’ingresso piantonato da alcune persone, provenienti da zone abbastanza lontane, che affermavano di essere state incaricate dai Carabinieri di sorvegliare il rifugio: non hanno detto a quale titolo e per quali scopi.

Emma Bertolaso, portata in Caserma, ha ricevuto un verbale in cui la si denuncia per maltrattamento di Animali e resistenza a pubblico ufficiale. Sembra che presto gli Animali, posti sotto sequestro, saranno prelevati e portati non si sa dove. Tutto questo è molto anomalo, anche perché nel rifugio Cani e Gatti sono alloggiati, nutriti e curati convenientemente, senza ricevere alcuna sovvenzione.

Ora compare su fb un video girato da Paolo Bernini, parlamentare del m5S, in cui si delira di maltrattamenti: “gattile degli orrori”, “Lager”, ma il nostro “eroe” si guarda bene a far vedere le strutture dove sono sistemati i Cani. 

Cose assolutamente false. Il signor Bernini vuole evidentemente farsi propaganda in vista delle elezioni, e non importa se per farlo distrugge anni di lavoro e mette in pericolo gli Animali. Diciamo questo perché le persone “messe di guardia” al rifugio, si occupano per me$tiere (faremo tutti i nomi) di adozioni, stalli, staffette e simili.

CENTOPERCENTOANIMALISTI esprime il suo appoggio a Emma Bertolaso, e si batterà perché la speculazione politica, che è lampante, e quella economica che si profila, falliscano.