TRENTO – Quattro persone e due cani: questa la squadra di emergenza attiva da stamattina che dovrà trovare l’orso e catturarlo. Altri agenti sono stati posizionati nei quattro punti di accesso principali alla zona dei laghi di Lamar col compito di informare le persone che dovessero transitarvi.  La decisione è stata presa oggi nel vertice in Provincia a Trento, convocato dall’assessore all’Ambiente, Michele Dallapiccola, dopo che ieri verso le 19 Angelo Metlicovez, idraulico settantenne di Cadine è stato aggredito e ferito da un  orso.

È in arrivo anche “un’ordinanza contingibile e urgente del presidente Ugo Rossi – fa sapere l’amministrazione provinciale – che consentirà la rimozione dell’esemplare. Questo è al momento – e fino all’approvazione da parte del Governo della norma di attuazione depositata dalla Provincia – il principale strumento di intervento a disposizione dell’amministrazione provinciale”.  Ieri sera intanto sono stati raccolti campioni di pelo, che dovrebbero portare all’identificazione dell’animale. L’area è ad alta densità di orsi, anche femmine, alcune con cuccioli. “È urgente – aggiunge l’assessore Dallapiccola- che il Governo si faccia carico dell’approvazione della norma di attuazione da noi depositata da più di un anno, unica strada che può consentirci di rimuovere gli esemplari pericolosi”.

Fonte: Repubblica