Sabato 10 giugno si gioca la prima partita della finale scudetto di Basket tra Trento (Aquila Basket) e Venezia (Reyer), al Taliercio di Mestre. La squadra trentina rappresenta tutta la regione, quella regione che noi da anni invitiamo a boicottare.

CENTOPERCENTOANIMALISTI non ha dimenticato la deliberata uccisione dell’Orsa Daniza, colpevole solo di esistere, e la conseguente morte dei suoi cuccioli, troppo piccoli per sopravvivere da soli. Allora i responsabili parlarono di un errore nel dosaggio del narcotico che avrebbe dovuto addormentarla, e invece la ammazzò. Ma come può un professionista, per quanto incapace, commettere errori del genere? Siamo convinti che l’Orsa fu eliminata in quanto costituiva un ostacolo allo sfruttamento turistico della zona. Così non abbiamo dimenticato l’aggressione da parte di una masnada di bifolchi contro chi era andato a protestare pacificamente a difesa dell’Orsa Daniza a Pinzolo.

La verità è che la montagna, anche in Trentino, è ormai solo un ambiente da sfruttare a scopo turistico, costruendo, strade, piste da sci, impianti di risalita e alberghi ovunque, togliendo gli ultimi spazi rimasti per gli Animali liberi.

Nella notte tra il 8 e 9 giugno, Militanti del Movimento Centopercentoanimalisti hanno affisso all’entrata del Taliercio uno striscione gigante: “UNA FINALE NON CANCELLA L’ODORE – TRENTO GO HOME – DANIZA NON E’ STATA DIMENTICATA”. Comunque vada la partita, la vergogna per i trentini resterà per sempre. 

Lo striscione

Daniza

Il blitz al Taliercio 

Daniza (1) Daniza (2) Daniza (3) Daniza (4)