Domenica 1 Marzo 2015 – L’aveva tinto di rosa shocking per una festa, il Pink Party, e per abbinarlo al suo look da vamp. Elena Lenina, scrittrice e modella russa di 35 anni, girava con il gattino tra le mani ed esibiva raggiante il suo colore. Qualche mese dopo, però, il cucciolo è morto, per sospetto avvelenamento del sangue. La tinta sarebbe stata fatale.

Appena la notizia si è diffusa, gli animalisti hanno sollevato una grossa polemica puntando il dito contro la modella siberiana e raccogliendo firme contro di lei e il trattamento estetico riservato al gatto, giudicato completamente inutile.

Lei si è difesa dicendo che il veterinario le aveva assicurato che la tintura non solo non avrebbe danneggiato il gatto ma gli avrebbe fatto bene perché il rosa avrebbe rinforzato il pelo dell’animale. Su Instagram Lenina ha spiegato che il gatto stava bene dopo il trattamento del parrucchiere e che lei ha lasciato l’animale in salute a un nuovo proprietario dopo la festa.

Fonte: il Messaggero