A Mira (Venezia), all’interno dell’azienda agricola sita ai numeri 48/50 di Via Miranese, proprietario Delle Vedove, è stata posizionata una gabbia – trappola del tipo usato per catturare le Nutrie.

La trappola è posta sull’argine del Rio Serraglio, in posizione purtroppo inaccessibile per i nostri militanti, ma è visibilissima alle molte persone che percorrono la pista ciclo pedonale sull’argine opposto. Manca della targa che distingue le trappole della Provincia, quindi non sappiamo se sia stata messa per iniziativa dei proprietari del fondo, e se questi siano in regola con i requisiti previsti per la cattura (e l’eliminazione) delle Nutrie. Ma questo importa poco. Il punto è che continua lo sterminio di questi innocui Animali, contro i quali da anni viene montata una campagna di odio, basata su ignoranza e falsità, per incitare al biocidio.

Le Nutrie vengono accusate senza alcun fondamento di essere causa di molti danni. In realtà la Nutria è un innocuo roditore che non crea problemi o fastidi a nessuno. Lo sterminio delle Nutrie deve finire! Chiediamo ai titolari dell’azienda di rimuovere quell’odioso strumento di morte, e di non utilizzarlo mai.

 Nella notte tra il 20 e 21 gennaio, militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno affisso uno striscione di denuncia e un manifesto di liberazione animale, a lato dell’entrata dell’azienda, quella gabbia deve sparire!

1 2 4 5 6