Ora la notizia è ufficiale, Sergio Berlato e M. C. Carretta (presidente dell’associazione dei cacciatori veneti) sono indagati per la vicenda delle false firme sulla lista di FI, episodio risalente al 2011 la conferma arriva da un articolo del “fatto quotidiano” dell’ottobre scorso  http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/19/pdl-false-firme-indagato-leuroparlamentare-sergio-berlato/749675/ . L’accusa è pesante: falso in scrittura privata e illecito trattamento di dati personali. E’ grave soprattutto in quanto riguarda persone delle quali gli elettori dovrebbero poter avere piena fiducia. E’ vero che, come indagato, Berlato nelle liste di Berlusconi è in buona compagnia: molti sono i candidati che hanno avuto a che fare con la giustizia. Ma il sospetto di frode in chi dovrebbe rappresentare i cittadini, non è moralmente accettabile anche per coloro che non sono animalisti! Quindi l’europarlamentare che regolarmente minaccia di querelare chi non la pensa come lui, deve ora vedersela con la Giustizia per davvero!

Resta poi inaccettabile l’atteggiamento di Michela Brambilla. L’onorevole, con la quale in passato abbiamo collaborato approvando e sostenendo le sue posizioni a favore degli Animali, ora accetta di stare nello stesso partito con questo cacciatore, patrono e padrino dei privilegi dei cacciatori, autore di falsi ai danni del suo stesso partito.

L’on. Brambilla, più volte da noi sollecitata, soprattutto dal nostro leader Paolo Mocavero, non si pronuncia sulla candidatura di Berlato e preferisce comportarsi come Ponzio Pilato, ignorando la questione. Ma veramente spera di conservare i voti di chi ha creduto in lei, mettendosi a fianco di un cacciatore con l’accusa di essere anche un imbroglione? La credibilità è un bene prezioso e noi di Centopercentoanimalisti non guardiamo in faccia a nessuno se veniamo presi in giro noi e gli animali.

Militanti di Centopercentoanimalisti nella notte tra il 3 e 4 aprile, hanno tappezzato le sedi di Forza Italia di Milano in viale Monza, 137 e a Lecco in via D’Oggiono, 5 dove Michela Vittoria Brambilla è anche coordinatrice, con locandine adesive, questa volta oltre agli animali morti che Berlato uccide quotidianamente per divertimento, la foto dello stesso insieme a Berlusconi e Michela Vittoria Brambilla in un classico atteggiamento di chi non… non… non…

Infine, altri militanti hanno affisso a Padova un manifesto anticaccia e uno striscione contro Berlato sulla rete di recinzione di TV7-TRIVENETA, dove venerdì 4 aprile (questa sera) Sergio  Berlato sarà ospite in diretta di un programma dell’emittente televisiva.

 

La Locandina

loca adesiva Brambilla 20pz

 

 

Il blitz alla  sede di Forza Italia a Milano 

Milano (1) Milano (2)

 

 

Il blitz alla sede di Forza Italia a Lecco

Lecco (1) Lecco (2) Lecco (3)

 

 

Il blitz a TV7-TRIVENETA a Padova

Padova