La casa editrice RBAITALIA ha svolto in passato un interessante lavoro di divulgazione scientifica. Adesso però ha messo in edicola un’opera molto discutibile: si chiama “Insetti da tutto il mondo”.

Assieme al fascicolo, viene offerto un Insetto : come dicono loro, un “Insetto vero”, cioè un Animale che è stato ucciso per essere venduto e inglobato nell’apposita bara di resina trasparente. Motivazione dell’opera è far conoscere gli Insetti esotici ai ragazzi. Ma per far questo sarebbero bastate fotografie o, al limite, riproduzioni simili all’Animale. Scegliere di offrire Animali uccisi apposta, è secondo noi diseducativo e macabro, e non serve a una miglior conoscenza. Invece sarebbe importante insegnare ai ragazzi a rispettare tutti gli esseri viventi e senzienti del Pianeta. La casa editrice poi assicura che “nessun esemplare appartiene a specie protette o in via di estinzione, nessuno è stato catturato ma vengono tutti da allevamenti autorizzati”.

Noi troviamo allucinante far nascere e allevare degli Animali per ucciderli e venderli come oggetti. Questo è contrario a qualsiasi sentimento di rispetto per la vita. E’ inoltre una visione bassamente antropocentrica, tipica anche di certi “ambientalisti”: preservare gli Animali perché la loro estinzione provocherebbe danni a noi umani. Per noi invece ogni Animale ha il diritto di vivere libero nel proprio ambiente, secondo natura. Per noi l’operazione “insetti da tutto il mondo” è negativa e deve essere rifiutata oltre che tolta dal mercato.

Nella notte tra il 21 e 22 settembre, militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno affisso sulle pareti del Business Centre Regus in largo Richini, 6 dove ha sede la RBA Italia, un manifesto che riproduce la copertina del primo numero “dell’opera” vergognosa con un grande RBA VERGOGNA!

rba (1) rba (4) rba (5) rba (6)