Roma, 6 mag. – A darne notizia è il Blog delle Stelle. Il Movimento 5 Stelle ha presentato al Senato un articolato disegno di legge contro il maltrattamento degli animali. Il testo reca la prima firma di Gianluca Perilli, e dà seguito al lavoro già fatto nella scorsa legislatura e a quanto sancito nel contratto di Governo. Le tre direttrici su cui viaggia la legge sono l’aumento delle pene, l’ampliamento delle fattispecie penali esistenti e l’introduzione di nuovi reati.  Aumento di pena per chi uccide un animale, per chi li abbandona e per chiunque organizzi, partecipi o finanzi manifestazioni che comportino sevizie o soprusi a danno degli animali in relazione all’esercizio di scommesse clandestine o al fine di trarne profitto ovvero nel caso in cui derivi la morte dell’animale. Altri aspetti riguardano i bocconi avvelenati e la caccia, nonché le modifiche al codice penale. “L’obiettivo della legge che ho presentato – spiega Perilli – è far diventare oggetto della tutela direttamente l’animale e non più l’uomo legato emotivamente o sentimentalmente allo stesso: una rivoluzione concettuale”.

La proposta di legge sarà presentata mercoledì 8 maggio, alle ore 17, presso la Sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica.

Interverranno, oltre al sen. Perilli, il Ministro della giustizia Bonafede, il Ministro della salute Grillo e il Ministro dell’ambiente Costa.