Domenica prossima inizierà il campionato di calcio della serie D, il girone B comprende due squadre di calcio Trentine, il Dro e il Levico Terme.  Per onor di cronaca ce ne sarebbe anche un’altra altoatesina,  la Virstu Bolzano, ma sta nel campionato Italiano come sta  il Vaduz nel campionato Svizzero. Spesso e volentieri la Regione Tentino si è ripulita l’immagine ammazza Orsi e sanguinaria con lo sport, noi di Centopercentoanimalisti, dalla morte di Daniza alla morte di KJ2 e M49 (raccontatela ad altri che è ancora vivo), non lo abbiamo mai ignorato.

Solitamente le squadre Trentine erano inserite nei gironi del nordest, quest’anno nei gironi del nordovest. In Lombardia il nostro Movimento è molto attivo, quindi non sono escluse altre azioni di protesta già da domenica 8 settembre, dove il Levico Terme andrà in trasferta a Legnano (Varese).

La Regione Trentino è governata da cacciatori, il centro di recupero di Casteller è gestito dai cacciatori, ma nessuno lo dice, soprattutto la stampa locale, serve altro? Mentre rinnoviamo l’invito a continuare a boicottare questa regione, i suoi prodotti, le sue aziende e i suoi luoghi di vacanza, proseguono le nostre azioni di denuncia contro il  Trentino per non far dimenticare la vergogna.

Nella notte tra il 28 e 29 agosto, Miltanti del Movimento Centopercentoanimalisti hanno lanciato un messaggio cristallino affiggendo uno striscione, il primo di una lunga serie, all’interno dello  stadio Comunale di Levico Terme (Trento) dietro la porta, dove domenica prossima, per una pura coincidenza, la squadra locale affronterà la formazione Lombarda “Castellanzese 1921” di Castellanza (Varese). Lo sport non cancella l’odore, Trentino vergogna Nazionale!