Nei giorni scorsi ci è arrivata una segnalazione: Lorenzo Conci, sindaco di Calliano (paesino in provincia di Trento), ha pubblicato sul suo profilo pubblico di Facebook, un post indegno, di soddisfazione per la conferma in appello della condanna a Enrico Rizzi.

Rizzi aveva espresso quel che pensa di Molter, all’epoca presidente del consiglio regionale trentino, morto per infarto durante una battuta di caccia. Noi CENTOPERCENTOANIMALISTI, che non proviamo certo dispiacere quando muore un cacciatore, qualsiasi cacciatore, che sia un politico o persona comune, riteniamo che Enrico Rizzi abbia espresso solo un propria legittima opinione e solo pressioni politiche abbiano portato alla sua condanna.

Anche se su diverse questioni siamo in disaccordo con Enrico Rizzi, apprezziamo il suo atteggiamento nel non mostrarsi pentito di quel che ha scritto. Ora Enrico Rizzi farà ulteriore ricorso in Cassazione, gli auguriamo abbia successo.

Tornando al primo cittadino di Calliano, da notare che il Conci nel suo post pubblicato sulla sua bacheca Facebook, fa la stessa cosa che rinfaccia ad Enrico, dove si palesa una velata minaccia, il sindaco scrive: “Rizzi peccato che non c’eri in tribunale… Ti aspettavamo in tanti… “.

La cosa vergognosa sono un paio di commenti dei suoi piccoli fans nello stesso post. Ma la cosa ancora più vergognosa sono i “like” che il primo cittadino di Calliano ha messo su quei post. Nessuna morale da questi soggetti, nessuna!

Il post di Lorenzo Conci 

Lorenzo Conci Sindaco di calliano

I post pubblici vergognosi approvati con un  “like” dal sindaco di Calliano

Luca Tomasini Deborah Leonardi

a Lorenzo Conci piace il comento 1 a Lorenzo Conci piace il comento 2