1 luglio 2020 – Una sorpresa amara e molto costosa quella scoperta dalla Tonnara Piam di Carloforte alcuni giorni fa. Qualcuno, col favore della notte, si è immerso nelle acque dell’impianto dell’Isola Piana e ha tranciato i cavi facendo sollevare la tonnara da cui sono fuoriusciti centinaia di tonni, per un quantitativo di circa 80 tonnellate. Un danno ingente per la società che si accingeva a trasferire i tonni per l’ingrasso ad un cliente.

Sulla struttura danneggiata hanno lavorato instancabilmente i tonnarotti della ciurma che hanno riparato l’impianto a tempo di record. La tonnara di Carloforte ora è regolarmente in pesca. “Abbiamo sporto denuncia – dice Pier Greco della Tonnare Piam di Carloforte – non abbiamo idea di chi possa avercela così tanto con noi da fare un gesto così avventato. Ci auguriamo che le forze dell’ordine riescano a trovare i nomi dei colpevoli. A questo punto, con la stagione già compromessa dal Covid e dallo stop dei trasferimenti a Malta, servirebbe un miracolo”.

Fonte: Unione Sarda