Un bambino di 8 anni, Lorenzo,  ha scritto questa belissima lettera, tramite i suoi genitori ce l’ha fatta avere e noi la pubblicchiamo con immenso piacere. Facciamo i complimenti a questo bambino, che tra l’altro vive a Cosenza, provincia trisetmente nota per i fatti tragici di Sangineto. 

 

Carissimi bracconieri o vandali della Natura

Vi faccio i miei complimenti per aver creato un evoluzione: far nascere, crescere e morire gli elefanti africani senza zanne. A furia di abbattere gli elefanti africani per il loro avorio avete fatto che l’avorio di elefante non esistesse più, così quell’avorio così pregiato non lo andrete a pescare o a scavare per trovarlo, ma nella memoria delle persone che ricordano questi animali con le loro uniche difese: le zanne.

Gli elefanti usano le zanne per combattere nella stagione degli accoppiamenti con gli altri maschi e combattere contro i predatori. Dopo aver fatto estinguere gli elefanti non vi resta che far estinguere circa 25.800 specie animali che attualmente sono sull’ orlo dell’estinzione. Su questa terra non c’ è solo il bracconaggio che mette a rischio la Natura ma c’ è anche l’inquinamento e la distruzione degli ambienti naturali. Alle future generazioni delle 25.800 specie in estinzione resteranno solo l’immagine sui libri per bambini, i peluche e gli altri giocattoli. Ed ecco una microscopica parte degli animali a rischio: lupi, tigri, gorilla, leoni, orsi polari, squali, leopardi delle nevi e orsi bruni. Continuando così si metterà a rischio Madre Natura e l’uomo.

Per me l’uomo è il predatore più feroce che sia mai esistito e si dovrebbe chiamare bestia e non Homo Sapiens che significa uomo saggio, cacciare gli elefanti e tutte le altre specie animali non è saggezza. L’ uomo ha fatto finta di non sentire le urla di aiuto di Madre Natura e invece di proteggerla l’ha fatta rischiare sempre più. Non solo l’elefante viene abbattuto per le zanne ma altri animali per altre cose come le tigri che vengono uccise per: la pelliccia, il trofeo di caccia e le ossa per l’impiego nella medicina cinese. Gli squali per: vendere la collana di denti, i denti singolarmente e perfino una mandibola intera e le pinne per una zuppa che si mangia in tutta l’Asia.