Una Nutria si aggirava, sperduta, nel centro di Binasco (Milano), vicino al Castello. Questi meravigliosi Animali, innocui, socievoli, in Italia per colpa dell’incoscienza criminale di allevatori e pellicciai, sono da anni vittime di una persecuzione insensata, che tende al biocidio della specie. Una ragazza del posto, avendola notata, si è rivolta alle solite associazioni “famose” che dovrebbero proteggere gli Animali: ma senza nessun risultato.

Ha allora contattato via fb CENTOPERCENTOANIMALISTI. Vista l’urgenza, poiché la piccola poteva essere uccisa in qualsiasi momento, abbiamo contattato Alessandra di Lenge del gruppo le Iene Vegane che opera nella zona. Alessandra e altri due Animalisti, Luca Paolillo e Vito Sammatrice, si sono recati subito sul posto, e la Nutria è stata catturata, salvata  e messa in un trasportino. Successivamente portata in un’Oasi protetta dove potrà vivere libera e sicura. la Nutria è stata battezzata “Beatrice”, sicuramente la Duchessa (ingiustamente decapitata)  del castello c’ha messo del suo. 

Grazie ad Alessandra Di Lenge e al gruppo le Iene Vegane; complimenti per la rapidità e l’efficacia dell’intervento.

Nutria salvata a Binasco (1) Nutria salvata a Binasco (2) Nutria salvata a Binasco (3)