Una cacciatrice è stata ricoverata in ospedale dopo essere stata ferita a un piede da una fucilata sparata dal suo cane. Protagonista inconsapevole dell’incredibile storia è stato Trigger, un cane Labrador Retriever di 11 anni, che accompagnava a caccia la sua proprietaria Allie Carter nel parco del Tri-County Fish and Wildlife Area a Waterfowl in Indiana.

Il tutto è capitato quando la 25enne ha lasciato per terra il suo fucile calibro 12 incustodito e senza sicura. Il quattrozampe, calpestandolo, le ha sparato colpendola nel piede sinistro. Una ferita che l’ha obbligata a rimanere due giorni in ospedale. Incidenti di questo tipo sono abbastanza frequenti tra i cacciatori, ovviamente è raro che a sparare sia un cane. Un’ingenuità che poteva costare caro alla donna che se l’è cavata con due giorni di ricovero in ospedale.

Un’ingenuità dovuta alla scarsa esperienza venatoria della donna che possedeva solo il livello da apprendista cacciatore (il primo dei tre previsti negli Stati Uniti). Un cacciatore più esperto probabilmente non avrebbe lasciato l’arma incustodita e senza sicura.  

Fonte: La Stampa