6 novembre 2019 – Buckingham Palace si appresterebbe ad affrontare una vera e propria svolta ambientalista. Difficilmente vedremo ancora la sovrana britannica indossare ermellini o volpi, solo pellicce ecologiche, realizzate senza dover uccidere degli animali. A rivelarlo è stata Angela Kelly, la sua ex collaboratrice per l’abbigliamento. E lo ha fatto sulle pagine del suo nuovo libro, uscito a fine ottobre in Gran Bretagna.

Come ha dichiarato la Kelly, ancora consulente informale della regina, nonché amica, la svolta ambientalista sarebbe avvenuta qualche mese fa “Se sua Maestà dovrà partecipare a un impegno ufficiale in una stagione particolarmente fredda dal 2019 in avanti saranno usate pellicce finte per garantire che sia coperta adeguatamente”. Sua Maestà ha approvato la pubblicazione del libro, e quindi questo dovrebbe bastare per ufficializzare la notizia. Elisabetta II rinuncerà quindi ai suoi capi più amati. E c’è da chiedersi se la famosa pelliccia di ermellino indossata all’inaugurazione del Parlamento verrà anch’essa riposta nell’armadio. Sembra che per questa però verrà fatta un’eccezione, almeno nelle occasioni ufficiali.

Come si legge in una nota di Buckingham Palace Tutti i nuovi outfit disegnati per la Regina saranno di pelliccia finta”. Rimane però un dubbio: e gli altri? Quelli vecchi per intenderci, saranno ancora indossati? Secondo alcune fonti sarebbero almeno una trentina le pellicce finora sfoggiate da Sua Maestà. Adesso gli animalisti si aspettano che vengano banditi anche i copricapo in pelo di orso canadese indossati dalla Guardia Reale. La 93enne sovrana si avvicina in questo modo sempre più al resto della famiglia reale, e soprattutto ai nipoti, William e Harry. Quest’ultimo è particolarmente impegnato in campagne per l’ambiente, anche per la vicinanza della moglie Meghan.

Ancora molte, troppe, le tradizioni inglesi non proprio animaliste. Come per esempio la famosa battuta di caccia che si svolge ogni anno il 26 dicembre, il cosiddetto “Boxing Day”, a cui partecipa tutta la famiglia reale. Neanche Harry lo scorso anno ha potuto sottrarsi alla richiesta di Elisabetta, nonostante lo avesse annunciato giorni prima, forse come prova d’amore per la sua dolce metà, dichiaratamente animalista. Intanto però Claire Bass, animalista, ha fatto sapere di essere “emozionata” per questa notizia. Il Times ha comunque fatto notare come come la svolta abbia dei limiti e la sovrana “non sia certo destinata a diventare vegana”.

Fonte: Il Giornale