A Villanova di Camposanpiero (Padova) nel mese di febbraio la pro loco ha messo in palio,  nella lotteria di una sagra paesana, un Maialino “da compagnia”. Nessuno ha ritirato il “premio”, e il Maialino è vissuto finora in una fattoria didattica giocando con i Cani  e con  i visitatori.

Ora la pro loco in combutta con il comune ha deciso assurdamente di farlo ammazzare e arrostire, per venir mangiato in una prossima “festa”, ovvero al passaggio della “mille miglia” il 15 maggio.

Una crudeltà gratuita, frutto di una mentalità  gretta che considera gli Animali come cose da utilizzare senza riguardi. Il Maialino deve poter  continuare a vivere come è vissuto finora. CENTOPERCENTOANIMALISTI  vuole salvarlo, altrimenti la pro loco si aspetti la nostra presenza non solo il 15 maggio, ma a tutte le manifestazioni che organizzerà anche in futuro!

Nella notte tra il 12 e il 13 maggio i nostri militanti hanno affisso un manifesto di liberazione animale e uno striscione sull’unico posto disponibile del complesso Comunale di Villanova di Camposanpiero. Il maialino deve vivere!

comune Villanova (1) comune Villanova (2)