24 luglio 2019 – Una gentilezza che, scontrino alla mano, è costata trenta centesimi. La vicenda a Jesolo, in provincia di Venezia, dove la coppia protagonista ha voluto rendere pubblico quanto vissuto, pubblicando sui social network la prova provante della storia. Ed è stata polemica.

Ma tra i tanti commenti e insulti registrati online, come scrive TGcom, ha fatto capolino quello di un testimone oculare del siparietto; un utente, infatti, ha scritto: “Vergognatevi tutti, una grande perdita di tempo ed energie per una famiglia onesta che paga le tasse e lavora duramente: io ero lì e i 30 centesimi erano per la coppetta di cartone senza mettere in conto il personale che deve servire il cane dell’acqua”.

Quindi, i trenta centesimi messi in scontrino non sarebbero stati per l’acqua, bensì per il contenitore di cartone utilizzato dal locale sulla spiaggia, visto che la coppia si era dimenticata di portarsi dietro la ciotola per abbeverare il proprio cane.

Fonte: Il Giornale