Domenica 12 gennaio a Saronno si è ripetuta la vergogna degli Animali usati e maltrattati nella sfilata in occasione della festa del patrono. E si è rinnovata, più forte che mai, la protesta della Sinergia Animalista (CENTOPERCENTOANIMALISTI e Fronte Animalista), presente in presidio.

Mentre il sindaco Fagioli alla fine del corteo ha parlato ipocritamente di Animali “trattati bene”, è stata ben visibile la sofferenza e il disagio di Buoi, Cavalli, Pecore e Agnelli costretti a stilare in mezzo alla folla e ai rumori assordanti di tamburi, trombe e simili. Alcuni piccoli Animali erano portati chiusi in gabbie: gli Animalisti presenti hanno notato la mossa “furba” degli organizzatori, che hanno fatto passare, davanti al presidio, le gabbie attorniate da ragazzini, per nascondere gli Animali che c’erano dentro: un uso vile dei bambini un modo vile di usare i bambini.

Un ragazzino batteva due coperchi di pentola vicinissimo a un Coniglio…. La cosa peggiore forse erano dei Rapaci (tra cui un Gufo, uccello notturno) portati da “falconieri”. Gli organizzatori non hanno voluto neanche quest’anno capire che agli Animali è dovuto rispetto.

I militanti animalisti hanno espresso il loro dissenso in maniera forte, con frequenti uscite contenute dalle Forze dell’ordine presenti. Alcuni cretini tra gli spettatori o i figuranti che hanno tentato provocazioni, sono stati messi a posto. In complesso, si è notato un calo nella presenza di spettatori: tra l’altro, solo anziani e bambini, i giovani assenti. Il che è un buon segno. Altra cosa positiva, è stata evitata la sparatoria con archibugi a fine manifestazione, che l’anno scorso ha terrorizzato gli Animali. Appuntamento nel 2021, se gli organizzatori non capiranno una cosa molto semplice: fiera e corteo senza Animali.

Il Sindaco Fagioli sembra abbia fatto una battuta degna della sua statura a fine manifestazione, poco ci importa, ripetto allo scorso anno, la nostra voce si è sentita molto di più, quando a Saronno la “festa”  diventerà blindata come tutte quelle che l’hanno preceduta, è questione di tempo, al sindaco sicuramente passerà la voglia di fare lo spiritoso.