Tentata estorsione. Questa l’accusa in base alla quale Elena Zanola, sindaco di Montichiari, è agli arresti domiciliari dalle prime ore di mercoledì mattina. L’ordinanza, che la Guardia di Finanza le ha notificato, prende le mosse dalle indagini compiute dalla procura sulle pressioni che il primo cittadino monteclarense avrebbe compiuto ai danni della Gedit. L’obiettivo? Spingere la famiglia Gabana, proprietaria della discarica di rifiuti di Vighizzolo, a versare denaro nelle casse comunali sotto forma di “convenzione compensativa”.

Quanto preteso dal sindaco di Montichiari alla Gedit non è dovuto e, per la Procura e il Gip che ha firmato l’ordinanza, i mezzi impiegati dal primo cittadino sono andati oltre il lecito.

 

Fonte: il giornale di Brescia